Da Gennaio al 13 Aprile 2019
sarà possibile effettuare visite guidate solo
su prenotazione presso l'ufficio unico del turismo
RIAPERTURA GIORNALIERA
14 Aprile 2019

 


 

 

Gli agrumi sono originari della Cina e dell'India, da dove si diffusero in tutto il mondo. La loro comparsa in Europa si fa coincidere con l'arrivo degli Arabi, intorno al Mille; alcuni studiosi ritengono che la Sicilia sia stata la prima regione italiana a coltivarli, "probabilmente sotto l'influenza islamica prima e normanna poi" . 

     
Iscriviti alla news letter
Accetto condizioni sulla privacy. Leggi

Limonaia » Ecomuseo » I Borghi

Tignale si trova nel cuore del Parco Alto Garda Bresciano ed il suo territorio, che comprende sei piccoli borghi, si estende dalle montagne fino al Lago di Garda, una peculiarità che permette al turista di trascorrere ogni giorno della propria vacanza in modo differente.
Ogni borgo ha mantenuto intatto il proprio centro storico, caratterizzato da una chiesa e da vicoletti coperti, racchiusi tra le case, denominati in dialetto: “landrùne”.

GARDOLA

Borgo principale di Tignale, sede del Municipio, dei principali servizi e dell’oleificio biologico. Il cuore è rappresentato dal centro storico, racchiuso fra via Campello e via Castello, vie nelle quali è possibile rinvenire evidenti tracce di ciò che fu l’antica zona fortificata.
Poco distante sorgono la pieve di Santa Maria Assunta e la chiesa longobarda di San Pietro.

PIOVERE

È il primo borgo che si incontra salendo verso Tignale. Posto in posizione soleggiata e affacciato sul lago, Piovere  offre al visitatore un incantevole centro storico, svariati punti panoramici e la chiesa di San Marco, santo celebrato nella festa paesana del 25 aprile di ogni anno.

OLDESIO

Lo si attraversa in auto prima di giungere al capoluogo Gardola. Adagiato tra gli ulivi, questo ridente borgo con i suoi vicoli, gli antichi lavatoi e la chiesetta di San Rocco, santo celebrato il 16 agosto, è testimone dello stile di vita dei secoli scorsi.

OLZANO

Posto direttamente sopra Gardola, piccolo e caratteristico, è rinomato per i suoi vicoli e le sue corti, nonché per la chiesetta di San Lorenzo, santo celebrato durante l’omonima sagra il 9 e 10 agosto.

AER

Facilmente raggiungibile dal capoluogo Gardola, questa frazione mostra al visitatore un centro storico suggestivo, insieme alla chiesetta di San Bernardo, vicino alla quale è visitabile un antico frantoio in pietra per la macina delle olive.

PRABIONE

Anche Prabione è comodamente raggiungibile dal capoluogo e, oltre ai tipici vicoli del centro storico e alla chiesa di San Zenone, è sede del Parco Avventura “Flying Frogs - Le Rane Volanti”, del Museo del Parco Alto Garda Bresciano e della piscina comunale. Inoltre, rinomato è l’antico alambicco della famiglia Bettanini per la produzione della famosa grappa “Rugiada delle Alpi”, così battezzata da Gabriele D’Annunzio.